post

Roma: regolamento della polizia urbana colpisce donne e persone prostituite

Il “divieto di esibire nudità o assumere comportamenti diretti inequivocabilmente a offrire prestazioni sessuali”, che, come apprendiamo dall’ANSA, farebbe parte del nuovo regolamento di polizia urbana di Roma, segna in modo inequivocabile l’applicazione approssimativa e anomala della legge Merlin in Italia. Provvedimenti di questo genere ancora una volta dimostrano quanto per la politica sia più facile colpire chi è prostituita (letteralmente messa davanti, per coprire i veri responsabili) e non chi sfrutta e si avvale dello scambio di donne come merce, nella politica come negli accordi tra uomini.
La prostituzione è violenza contro le donne esercitata da uomini che le stuprano a pagamento. Non è questione di intralcio al traffico o di nudità che disturba e offende. Quello che deve offendere è ciò che non si vuole nominare, l’atto di acquistare il controllo di un altro essere umano.


Leggi tutto

post

Firma il Manifesto “My Body, My Rights”

343 donne provenienti da 28 Paesi europei hanno deciso insieme di difendere i diritti delle donne in Europa e nel mondo. Attiviste femministe, politiche o semplici cittadine, hanno pubblicato un manifesto comune, rendendo omaggio al Manifesto 343, che fu diffuso in Francia nel 1971.
Il documento invita a non rinunciare a far fronte alle politiche regressive che si stanno diffondendo in tutto il mondo, a rifiutare le ineguaglianze tra donne Europee, a chiedere l’estensione del diritto all’aborto sicuro e legale in tutta Europa.
Ci si è battuti molto per il diritto all’aborto, ottenuto infine in molti paesi europei, ma ancora oggi alcune donne non hanno il diritto di scelta sul proprio corpo. L’ascesa del nazionalismo e di un diffuso atteggiamento conservatore in Europa rappresentano una minaccia contro tale diritto, e stiamo progressivamente assistendo in tutta l’area europea all’adozione di misure volte a indebolirlo. Ciò è inaccettabile. Il diritto all’aborto legale non è né un capriccio né un’option, ma una necessità per un’Europa fondata sulla libertà, sull’uguaglianza e sulla democrazia.
Il diritto all’aborto sicuro e legale è un diritto universale, che deve essere accessibile per qualsiasi donna.
Se l’Unione Europea afferma di difendere i diritti umani, dovrebbe allora impegnarsi a far applicare questo diritto in tutta Europa e nel mondo.
Sappiamo che in alcuni paesi prendere una posizione a favore di questo diritto è difficile, e che spesso persino la libertà di espressione è sotto minaccia.
Per tutte queste ragioni è stato scritto il Manifesto, che omaggia il Manifesto 343 lanciato in un momento storico in cui la difesa dell’aborto era quasi impossibile.
Noi abbiamo firmato questo Manifesto, sia come Associazione Iroko che individualmente, perché crediamo che ogni donna, in Europa e in tutto il mondo, debba avere l’accesso all’aborto legale.
Sollecitiamo, perciò, tutti i nostri amici, sostenitori e partners a fare lo stesso.
Visita il sito 343manifesto.eu
e firma.

post

Convegno L’industria del sesso e la tratta di esseri umani

Le associazioni IROKO, Resistenza Femminista, Unione Donne Italiane di Napoli, Salute Donna e Differenza Donna, organizzano una Giornata di studi L’industria del sesso e la tratta di esseri umani, che si terrà il 28 maggio 2018 dalle ore 15 alle ore 19 presso la Sala “Aldo Moro” della Camera dei Deputati a Roma che vedrà la partecipazione dell’Onorevole Fabiana Dadone (Movimento 5 Stelle) e del Senatore Edoardo Patriarca (PD).

Leggi tutto

post

Chiediamo dignità per le 26 donne morte in mare

La morte delle 26 giovani donne nelle acque del Mediterraneo è una tragedia umana e politica, che ci tocca molto da vicino.
Abbiamo espresso qui il nostro disagio e la nostra indignazione di fronte alle parole espresse dal prefetto di Salerno e ad un atteggiamento politico generale, che fingono di non riconoscere in queste vicende le implicazioni del traffico umano, sempre più legato allo sfruttamento sessuale dei corpi delle donne migranti.

post

New York, CSW61: il nostro punto di vista su tratta, prostituzione e modello nordico

Il 24 marzo 2017 si è conclusa a New York, dopo due settimane di lavori intensi aperti il 13 marzo, la Commission on the Status of Women (CSW), ovvero il principale meeting internazionale di stampo politico-istituzionale dedicato all’analisi annuale della condizione delle donne nel mondo.
Giunta alla sua 61esima edizione, la Commissione, supportata come sempre da UN Women, ha come scopo la promozione dei diritti delle donne, la diffusione dell’uguaglianza di genere e il rafforzamento dell’empowerment femminile, attraverso la costruzione e l’attuazione degli standard globali che favoriscono tali condizioni.
Leggi tutto

post

L’impegno di EWDI in Nigeria contro la tratta

Giovedì 13 luglio si terrà a Benin City la quarta conferenza annuale sulla tratta.
Organizzata da Edo Women’s Development Initiative (EWDI), quest’anno il focus è Schiavitù moderna: politiche e programmi per combattere/porre fine alla tratta nello Stato di Edo.
Per il quarto anno consecutivo il gruppo di donne, alcune delle quali fondatrici di EWDI, riporta all’attenzione internazionale la questione del traffico di persone, in particolare donne e giovani provenienti proprio dallo Stato nigeriano di Edo, sfruttate nella prostituzione in Europa.

Leggi tutto

post

Il Casale del Rio sta prendendo vita

Conoscete il Casale del Rio?
Non sapete di cosa stiamo parlando?
Bene. Il Casale è il nostro progetto più grande, al momento, che vorremmo realizzare nel più breve tempo possibile con il vostro sostegno.
Vogliamo che questa villa settecentesca, immersa nel cuore del Monferrato, all’incrocio tra tre province, nel piccolo borgo di Villamiroglio, diventi presto una casa di accoglienza per donne, dove i luoghi possano prendere vita grazie alla creatività di donne che facciano di questo posto la loro casa.
Vi avevamo parlato del casale in più occasioni, qui potete leggere l’ambiziosa idea che ci motiva da anni.
Leggi tutto

post

Donne ieri e oggi: il lungo cammino verso l’emancipazione

Donne ieri, donne oggi.
Che cosa è cambiato dal 1946 ad oggi?
Nel 1946 si aprì per le donne italiane il percorso di partecipazione attiva alla vita politica. Dalla cabina elettorale fino ad oggi i passi sono stati molti, importanti e a settanta anni dalla grande conquista del voto è opportuno fare una riflessione sui diritti della donna nella società attuale.
È stato questo il pensiero che ha mosso la Rete per l’ accoglienza al femminile di Parma ad organizzare il convegno Donne ieri e oggi, a cui anche noi abbiamo preso parte.

Leggi tutto

post

Riflessioni intorno al Modello Nordico

Cari tutti,
abbiamo il piacere di invitarvi al

Seminario Internazionale sul Modello Nordico come risposta alla prostituzione in Italia

L’Associazione Iroko, insieme ad altre organizzazioni nazionali e internazionali, tra le quali Resistenza Femminista, Associazione Salute Donna, UDI Napoli, CATW InternationalNorwegian Women’s Front e Space International, hanno promosso una conferenza sul tema che si terrà il prossimo 20 gennaio a Roma, presso l’Associazione YWCA – UCDG per un incontro pubblico e aperto alle associazioni di settore e alla cittadinanza.

La conferenza vuole essere un momento di riflessione condivisa che possa tracciare adeguate politiche di azione sul problema, soffermandosi in particolare sugli effetti della regolamentazione della prostituzione, sulla domanda di sesso a pagamento come forma di violenza patriarcale e sulle opportunità che possono essere offerte alle donne in grado di uscire dalla prostituzione. Leggi tutto

post

Fate il vostro dono per il Casale del Rio!

Cari amici, ci siamo!
Anche quest’anno la campagna di raccolta fondi Il Mio Dono è partita!
Dal 1 dicembre fino al 16 gennaio 2017 potrete fare la vostra donazione.
Grazie ai fondi raccolti attraverso UniCreditCard Flexia Classic E (che destina una percentuale di ogni spesa effettuata con la carta ad un fondo di beneficenza: il Fondo Carta Etica), UniCredit mette a disposizione un importo complessivo di € 200.000 che sarà distribuito come donazione alle organizzazioni aderenti al servizio. Tra queste ci siamo anche noi!
Leggi tutto